Qual è la differenza tra i pori dilatati e le cicatrici da acne?

In questo articolo ti spiegheremo la differenza tra i pori dilatati e le cicatrici da acne. Vedremo da cosa sono causati e i rimedi naturali per trattarli. Se hai bisogno di ulteriori informazioni ti invitiamo a scrivere un commento a fondo pagina.

15 Settembre 2022
7 min
Autore: PlantaDea Staff 

Dopo esserci soffermati a spiegare cos’è il cbd, in questo post andremo a scoprire qual è la differenza tra i pori dilatati e le cicatrici da acne e quali sono gli ingredienti naturali che deve avere un buon cosmetico per essere efficace in questi casi.

Hai la pelle mista? secca o grassa? In questo articolo ti diremo qual è il tipo di pelle più soggetto alla formazione dei pori dilatati.

I pori dilatati e le cicatrici da acne sono due tipi di inestetismi della pelle che possono provocare imbarazzo e fastidio.

In genere, chi è affetto da queste problematiche tende a coprire la cute con il make-up e a scegliere trattamenti cosmetici forti per ridurne i segni più vistosi. Sono molte anche le persone che preferiscono ignorare le prime avvisaglie di queste patologie cutanee, fino a che non peggiorano in modo evidente.

Tuttavia, queste soluzioni non fanno che accentuare il problema, peggiorando l’infiammazione e la produzione di sebo.

Per capire come bisogna intervenire in questi casi, innanzitutto è necessario saper distinguere i pori dilatati e le cicatrici da acne. Riconoscendo i segnali, infatti, non si rischia di ricorrere alla beauty routine scorretta o al rimedio sbagliato.

Noi di PlantaDea abbiamo approfondito entrambe le patologie, in modo che tu possa ricorrere per tempo ad un trattamento specifico e risolutivo.  

Cosa provoca i pori dilatati: cause

pori dilatati foto
Pori dilatati in foto. Credits: clearskininstitute.

Sull’epidermide sono situati numerosi pori che favoriscono la normale traspirazione cutanea. Ognuno di essi permette di eliminare le tossine e di mantenere la pelle in salute.

Nelle pelli normali, i pori non sono vistosi, il volto rimane compatto e la pelle risulta soffice al tatto.

I pori dilatati sul viso o sulle guance sono un problema che si manifesta di frequente nelle persone che soffrono di acne o che hanno una pelle grassa o mista. Si tratta di un inestetismo evidente, che si manifesta con i pori di dimensioni superiori rispetto al normale. Chi soffre di pori dilatati, in genere, ha una texture più granulosa ed è più esposto alla comparsa di brufoli e punti neri.  

Le cause dei pori dilatati possono essere le più disparate, come:

  • Utilizzo quotidiano del make-up.
  • Eccessiva esposizione al sole.
  • Pulizia del viso domestica.
  • Utilizzo di cosmetici comedogeni.
  • Sebo in eccesso.

Vediamo in cosa si differenziano i pori dilatati e le cicatrici da acne.

Perché vengono le cicatrici da acne: cause

cicatrici acne foto
Cicatrici acne in foto. Credits: Jevtic.

Visibili anche con il trucco, le cicatrici da acne sono segni che rimangono sulla cute dopo le forti manifestazioni di acne. Questa patologia, infatti, va a danneggiare il derma, lo strato più profondo della pelle, formando solchi di tipo differente, ovvero:

  • cicatrici ipertrofiche,
  • cicatrici rompighiaccio,
  • cicatrici atrofiche.

La differenza tra le varie tipologie di cicatrice dipende dalla quantità di fibre di collagene che il corpo riesce a produrre. Sebbene l’organismo sia in grado di autoriparare il tessuto cutaneo danneggiato, infatti, non riesce a distribuirlo in maniera uniforme, provocando una disomogeneità cutanea. 

Come suggerisce la scienza, la cicatrice da acne è scatenata da un'infezione, ma a provocarla è il nostro sistema immunitario che non ripara correttamente il danno dell’acne.  

La differenza tra pori dilatati e cicatrici da acne

Quali sono le differenze tra cicatrici da acne e pori dilatati?

Sebbene vengano spesso confuse, queste due patologie sono molto differenti. Ma la caratteristica che le distingue è che la causa principale dei pori dilatati è la produzione di sebo.

Inoltre, si tratta di inestetismi riconoscibili a occhio nudo, poiché i pori dilatati sono piccole fessure concentriche e molto regolari mentre le cicatrici da acne hanno un aspetto irregolare e possono manifestarsi in maniera superficiale o profonda. 

C’è da dire che i pori dilatati possono ostruirsi e dar vita alla formazione di punti neri e brufoli, fino a sfociare nell’acne.

I rimedi naturali per eliminare i pori dilatati e le cicatrici da acne

Dalla natura possono arrivare ottimi rimedi per trattare le cicatrici da acne e chiudere i pori dilatati del viso. Nonostante molte fonti tendano a consigliare prodotti chimici aggressivi per risolvere in fretta queste problematiche, è sempre bene iniziare dai princìpi attivi provenienti dalla natura e sfruttare la straordinaria capacità di risposta dell’organismo ai cosmetici naturali.

Per curare l’acne in modo naturale senza assottigliare l’epidermide è sconsigliata l’applicazione di creme viso che vengono proposte come soluzioni sbrigative e immediate, poiché sono ricche di sostanze comedogene che potrebbero esasperare il fastidio.

Riequilibrare la pelle grassa, invece, è alla base di qualsiasi trattamento contro i pori dilatati e l’acne, che va fatto man mano e con i prodotti giusti.

Proprio a riguardo delle tempistiche di guarigione, è necessario sottolineare che il tempo è un alleato decisivo per l’efficacia dei trattamenti. Non solo, un intervento repentino alle prime avvisaglie di queste patologie dermatologiche può scongiurare il peggioramento della situazione e semplificare il trattamento.

In genere, i prodotti naturali per la pelle acneica che funzionano meglio sono i trattamenti topici a base di potenti princìpi attivi naturali, come l’ortica, l’aloe, la bardana e l’argilla. Questi possono essere applicati sotto forma di creme viso per la pelle acneica, gel detergente per la pelle acneica o maschere viso per pelle con acne

Qui sotto ti proponiamo i nostri cosmetici della linea acne. Sono completamente naturali, clinicamente e dermatologicamente testati e privi di parabeni, siliconi o altre sostanze che fanno male alla pelle.

  • Maschera viso naturale per pelle acneica
    Maschera viso bio per pelle acneica
    39,90
  • Gel detergente viso naturale per pelli acneiche
    Gel detergente viso bio per pelle acneica
    34,90
  • Crema viso naturale per pelle acneica e grassa
    Crema viso bio per pelle acneica e grassa
    41,50

Oltre a questo, vediamo quali sono i rimedi naturali per eliminare le cicatrici da acne e gli antiestetici pori dilatati.

Ortica

L’Urtica Dioica è una pianta erbacea nota per le sue proprietà urticanti. Conosciuta da tutti come ortica, è particolarmente irritante quando entra in contatto con la pelle.

Tuttavia, nonostante nella sua forma fresca provochi una forte irritazione sull'epidermide, può essere impiegata efficacemente nei prodotti cosmetici per le sue proprietà emollienti, astringenti e purificanti.

Inserita tra i princìpi attivi della nostra crema viso per pelle acneica, l'ortica attenua le cicatrici, andando ad agire sulle parti ispessite. Inoltre, la sua azione dermopurificante e seboregolatrice aiuta a prevenire il riformarsi delle ostruzioni dovute al sebo, regolando la traspirazione cutanea.

Olio di semi di mirtillo

Estratto naturale dalle potenti proprietà curative, l’Olio di semi di mirtillo attiva il collagene e stimola la rigenerazione cellulare. È un ottimo antiossidante, che illumina il volto e rende la cute compatta e più chiara.

Le sue proprietà benefiche per la pelle si esprimono al meglio nella maschera viso per pelle con acne che, stando in posa sul viso per qualche minuto, lenisce l’infiammazione e schiarisce gli arrossamenti cutanei. Questo estratto risponde perfettamente alle esigenze delle pelli impure, grasse o acneiche, poiché riduce i pori dilatati e migliora il microcircolo.

Arctium lappa root extract

Meglio conosciuto come bardana, l’estratto di Arctium lappa proviene dalle radici della pianta, ricca di sali minerali e vitamine. Questo arbusto nasce spontaneamente nel continente europeo, dove può essere rinvenuto anche in dimensioni significative (la bardana può raggiungere i due metri di altezza).

Presenta innumerevoli proprietà curative ed è particolarmente indicata per chi soffre di cute grassa e acneica.

L’estratto delle radici è estremamente efficace nella cosmesi, come principio attivo della crema viso e del gel detergente viso per pelle acneica.

Le sue proprietà antinfiammatorie, antiseborroiche e antibatteriche lo rendono adatto anche alle pelli che presentano i pori dilatati.

Grazie alla sua funzione cicatrizzante, è una delle piante più indicate per riparare le cicatrici dell’acne in modo naturale.

Argilla verde

Sostanza conosciuta da migliaia di anni, l’argilla verde è uno dei rimedi più utilizzati nella cosmesi, per la produzione di maschere per la pulizia del viso. È un composto di origine minerale che si forma dai residui di diverse rocce, alle quali sono dovute le sue svariate proprietà: astringente, rimineralizzante, antibatterica, riparatrice ed esfoliante. La sua efficacia come cicatrizzante e assorbente la rende un ingrediente base per la cura delle cicatrici da acne e le pelli porose.

Iscriviti alla nostra newsletter. 

Ricevi promozioni esclusive riservate ai membri della newsletter
Condividi su:
Condividi:

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

heartenvelopeeyeuseruserscartbullhornmagnifiercrosschevron-leftchevron-right