Pelle Acneica

L’acne è un’infiammazione della pelle che colpisce per la maggior parte gli adolescenti ma che, in realtà, può presentarsi anche in età adulta. I prodotti per pelle acneica creati nei nostri laboratori sono ricchi di sostanze naturali dalle innumerevoli proprietà curative. Sono trattamenti per l'acne certificati bio e la cui efficacia è stata dimostrata attraverso studi scientifici. Scopri i prodotti qui sotto: gel detergente, crema viso, maschera viso e il kit che racchiude tutti quanti, così da acquistare un trattamento acne completo.

4 prodotti nella categoria

Product Order

Product Order

Cerca

Cerca

tipo di pelle

tipo di pelle
  • Secca (7)
  • Psoriasi (2)
  • Sensibile (6)
  • Reattiva (6)
  • Bruciata (4)

Categorie

Categorie
  • Crema lenitiva (5)
  • Creme idratanti (5)
  • Cosmetici pulizia viso (2)

Benefit

Benefit
  • Idrata la pelle secca (7)
-30%
Kit Acne ingredienti naturali

50,89

(5 recensioni dei clienti)
benefici maschera viso bio pelle acneica
Maschera viso bio per pelle acneica

25,90

(5 recensioni dei clienti)

L'ACNE, UNA VERA E PROPRIA MALATTIA

Molti pensano che l’acne sia soltanto un inestetismo della pelle, tuttavia questo non è corretto. Si tratta di una vera e propria malattia che comporta disagi fisici, dovuti appunto all’infiammazione in atto, nonché disagi emotivi e sociali. Chi soffre di acne non si sente a suo agio nel proprio corpo, pensa di essere diverso dagli altri, non si piace, e questo comporta dei gravi problemi nei rapporti interpersonali. Si tende a nascondersi, soprattutto quando si vive l’acne durante l’adolescenza, o a coprirsi eccessivamente. Trattandosi di una malattia a tutti gli effetti non deve essere trascurata o mal gestita, perché non soltanto accresce la situazione di stress in cui si trova il soggetto che ne soffre, ma può portare anche a un peggioramento. Da quali fattori dipende l’acne? Cosa fare nel momento in cui ci si rende conto di soffrire di acne? Esistono accorgimenti e trattamenti che aiutano a prevenirla o a curarla? È possibile avere zero acne in 7 giorni? Un enorme aiuto contro la malattia è certamente l’utilizzo di prodotti per la pelle acneica naturali, unito a sane abitudini quotidiane.

Indice dei contenuti

Cos’è l’acne?

L'acne è una condizione della pelle piuttosto comune che si manifesta quando i follicoli piliferi sotto la pelle si ostruiscono. Questo accade perché il sebo, un olio naturale che aiuta a mantenere la pelle idratata, e le cellule morte della pelle, bloccano i pori. Questo provoca la comparsa di lesioni, comunemente chiamati brufoli o foruncoli. Questi sfoghi si presentano più spesso sul viso, ma possono anche apparire su schiena, petto e spalle.

L'acne è un disturbo infiammatorio della pelle, caratterizzato dalle ghiandole sebacee (che producono olio), che sono collegate al follicolo pilifero, il quale contiene un piccolo pelo. In una pelle sana, le ghiandole sebacee producono sebo che viene rilasciato sulla superficie della pelle attraverso i pori, che sono le aperture dei follicoli. I cheratinociti, un tipo di cellule della pelle, rivestono il follicolo. Normalmente, quando il corpo elimina le cellule morte, i cheratinociti salgono in superficie. Questo non succede nelle persone che hanno l'acne. In queste il pelo, il sebo e i cheratinociti si accumulano all'interno del poro. Questo impedisce ai cheratinociti di essere eliminati e al sebo di raggiungere la superficie della pelle. Questa miscela di olio e cellule crea un ambiente ideale per la proliferazione dei batteri che normalmente vivono sulla pelle, causando infiammazione, gonfiore, rossore e dolore. Quando la parete del follicolo ostruito si rompe, rilascia batteri, cellule della pelle e sebo nella pelle circostante, creando lesioni o brufoli.

Per la maggior parte delle persone, l'acne tende a scomparire intorno ai trent'anni, ma alcune persone possono continuare ad avere problemi di acne anche a quaranta e cinquanta anni.

Le cause dell'acne

I medici e i ricercatori credono che uno o più dei seguenti fattori possano portare allo sviluppo dell'acne:

  • eccessiva o alta produzione di olio nei pori.
  • Accumulo di cellule morte della pelle nei pori.
  • Crescita di batteri nei pori.

I seguenti fattori possono aumentare il rischio di sviluppare l'acne:

  • ormoni. Un aumento degli androgeni, ormoni sessuali maschili, può causare l'acne. Questi aumentano sia nei ragazzi che nelle ragazze durante la pubertà, causando l'ingrossamento delle ghiandole sebacee e la produzione di più sebo. Anche i cambiamenti ormonali legati alla gravidanza possono causare l'acne.
  • Storia familiare. I ricercatori ritengono che sia più probabile sviluppare l'acne se i tuoi genitori ne hanno sofferto.
  • Farmaci. Alcuni farmaci, come quelli contenenti ormoni, corticosteroidi e litio, possono causare acne.
  • Età. Le persone di tutte le età possono sviluppare l'acne, ma è più comune negli adolescenti.

I seguenti fattori non causano l'acne, ma possono peggiorarla:

  • Dieta. Alcuni studi mostrano che certi cibi possono peggiorare l'acne. I ricercatori stanno continuando a studiare il ruolo della dieta come causa dell'acne.
  • Stress.
  • Pressione da caschi sportivi, vestiti stretti o zaini.
  • Irritanti ambientali, come l'inquinamento e l'alta umidità.
  • Spremere o toccare le imperfezioni.
  • Strofinare la pelle troppo vigorosamente.

Per ulteriori informazioni sulle cause dell'acne, leggi questo articolo: Le cause dell'acne.

Quali sono i sintomi dell’acne

sintomi acne

L’acne può manifestarsi con diversi stadi di gravità e ciascuno è caratterizzato da sintomi diversi. In base allo stadio in cui si trova si può manifestare sottoforma di:

  • pori ostruiti: è il primo stadio in cui i follicoli sono già chiusi ma non si è ancora manifestata l’infiammazione attraverso eruzioni cutanee;
  • punti neri: sono dei pori ostruiti aperti che hanno un colore scuro, questo è dovuto dall’ossidazione del sebo quando viene a contatto con l’aria;
  • punti bianchi: pori ostruiti chiusi;
  • papule: sono delle piccole protuberanze rosse che possono anche dare dolore quando vengono toccate;
  • pustole o brufoli: il grado dell’acne è già particolarmente avanzato quando compaiono i classici brufoli rossi con la punta bianca pieni di pus;
  • noduli: questi sono più gravi e si formano sotto la pelle, sono dolorosi al tatto e sono anch’essi pieni di pus, nella loro forma più estesa possono rappresentare delle vere e proprie cisti, l’ultimo stadio;
  • cisti: sono degli agglomerati di grasso che devono essere rimossi chirurgicamente e che possono lasciare delle cicatrici;
  • cicatrici sulla pelle;
  • formazione di croste sui brufoli.

I punti più colpiti dall’acne sono la fronte, il viso, il collo, il petto, le spalle e la parte superiore della schiena. Al primo accenno di sintomo, anche il più lieve, è necessario ricorrere all’uso dei prodotti per la pelle acneica.

Cliccando sui link qui sotto potrai accedere agli articoli che spiegano i diversi punti in cui appare più spesso l'acne:

Trattamenti in base alla tipologia di acne

Cosa fare per far sparire l'acne? Per ottenere una pelle più pulita, è utile sapere con quali tipi di imperfezioni hai a che fare. Ogni tipologia richiede un trattamento diverso.

Che tipo di imperfezione è? È un punto nero, una papula o qualcos'altro? Vediamo come appaiono le diverse imperfezioni dell'acne e come trattarle seguendo i suggerimenti medici e scientifici.

  • Trattamento per punti bianchi e punti neri: per liberare i pori, i dermatologi raccomandano l'uso di un retinoide. Puoi acquistare un retinoide, l'adapalene, senza prescrizione medica. È utile anche usare un detergente con perossido di benzoile, che aiuta a eliminare i batteri in eccesso sulla pelle.
  • Punti bianchi e punti neri ostinati: dai al trattamento sei-otto settimane per funzionare. Se vedi ancora imperfezioni, potrebbe essere utile consultare un dermatologo. Una procedura come l'estrazione dei comedoni (il termine medico per punti neri e punti bianchi) potrebbe essere efficace. Un trattamento con farmaci più forti prescritti dal medico è un'altra opzione da considerare.
  • Papule: quando l'eccesso di olio, batteri e cellule morte della pelle si spinge più in profondità nella pelle e causa infiammazione (rossore e gonfiore), vedrai piccole protuberanze rosse chiamate papule. Sono dure al tatto. Se hai molte papule, la tua pelle potrebbe sembrare carta vetrata.
  • Trattamento per le papule: per eliminare questo tipo di imperfezione, lava il viso due volte al giorno con un detergente per acne molto delicato o uno che contenga perossido di benzoile o acido salicilico. Se hai molte papule, potrebbe essere utile consultare un dermatologo.
  • Pustole: il termine medico per questo tipo di imperfezione è pustola. Queste imperfezioni sono simili alle papule, ma contengono un fluido giallastro. Spesso vedrai un centro di colore giallo o bianco.
  • Trattamento per le pustole: per trattarle, lava il viso con un prodotto per acne che contenga perossido di benzoile o acido salicilico. Resisti alla tentazione di schiacciarle, peggioreresti solo l'acne. Se non vedi risultati entro sei-otto settimane, consulta un dermatologo.
  • Noduli e cisti dell'acne: queste imperfezioni penetrano profondamente nella pelle e spesso causano cicatrici permanenti. Se ne soffri, avrai bisogno dell'aiuto di un dermatologo per trattarla. Prima inizi il trattamento, meno cicatrici permanenti avrai.

Gli accorgimenti che puoi adottare per prevenire l’acne

È possibile prevenire l’acne? Inserendo nella propria routine delle piccole e sane abitudini puoi aiutare a prevenire la malattia o, se non altro, a evitare che peggiori. Penseremo successivamente al corretto utilizzo di prodotti per la pelle acneica. Dato che alcuni fattori ambientali possono contribuire ad aggravare la malattia, ecco cosa puoi fare per evitare di aggravare l’acne.

Lavare le mani

L’acne si verifica perché nei pori ostruiti dal sebo si annidano dei batteri. Più batteri rimangono intrappolati nella pelle e chiaramente più grave sarà l’infiammazione. Prima di toccarti il viso, anche semplicemente per grattarti o per liberarti dal sudore, assicurati di lavarti bene le mani. Se ti tocchi il viso con le mani sporche rischi di aumentare i batteri presenti nei pori e di aggravare l’infezione.

Fai attenzione perché un risciacquo veloce con l’acqua non è abbastanza per pulire completamente le mani da tutte le sostanze che puoi aver accumulato durante il giorno, soprattutto quando trascorri molte ore all’aperto. Per detergere a fondo le mani devi usare l’acqua corrente tiepida e il sapone. Devi fare attenzione a lavare tutta la superficie per almeno 20 secondi, strofinando energicamente. Quando le mani ti sembrano sufficientemente insaponate puoi risciacquare con abbondante acqua e asciugarti con un asciugamano personale pulito o con della carta usa e getta. Questo è necessario per evitare che si annidino nuovamente altri corpi esterni sulle mani appena lavate.

Negli ultimi anni sono apparsi in circolazione anche degli igienizzanti antibatterici. Se ti trovi fuori casa o comunque non hai possibilità di lavarti le mani con l’acqua corrente, puoi igienizzarle a secco con questi prodotti a base alcolica. Il principio è il medesimo, ossia eliminare i batteri che possono aggravare l’infiammazione.

Fare una pulizia del viso

Per prevenire la formazione dell’acne dovresti lavarti il viso due volte al giorno, alla mattina quando ti alzi e alla sera prima di andare a dormire. Sulla pelle, soprattutto quella grassa, si annidano batteri e cellule morte. Attraverso un lavaggio quotidiano puoi rimuoverne la maggior parte, così da evitare di peggiorare la malattia. Cerca di farlo utilizzando appositi prodotti per la pelle acneica, quindi detergenti seboregolatori pensati per le pelli grasse affette da questo disturbo.

Una volta al mese dovresti introdurre una pulizia del viso più approfondita, magari utilizzando una maschera. In questo modo puoi pulire la pelle più in profondità, arrivando dove la normale igiene quotidiana non arriva. Inoltre, aiuta ad assorbire il sebo e a lasciare la pelle liscia e luminosa. Cerca sempre dei prodotti che non contengano olio, per evitare di peggiorare la situazione. Ancora meglio se scegli prodotti pensati per la cura dell’acne.

Ricordati sempre di non schiacciare i brufoli né durante la pulizia né in nessun altro momento della giornata. È una tentazione che hanno tutti, ma forse non sai che così potresti peggiorare notevolmente la situazione. Se vuoi far uscire il pus dovresti utilizzare un ago sterile, altrimenti puoi infettare ancor di più la ferita.

Controllare l’alimentazione

Nonostante sia un mito il fatto che alcuni cibi causino l’acne, ciò non significa che esistano alimenti in grado di aggravarla. Abbiamo già nominato i carboidrati, se assunti in eccesso. Dovresti evitare anche i cibi troppo ricchi di zuccheri, soprattutto quelli molto raffinati, perché aumentando l’insulina nel sangue possono portare le ghiandole a produrre più sebo, peggiorando l’acne. A causare picchi di zucchero, oltre agli alimenti dolci, sono anche la pasta, il riso bianco e il pane bianco. Inoltre, dovresti evitare di esagerare anche con i latticini.

Ci sono tutta una serie di alimenti che possono aiutare a prevenire o curare l’acne, sono i legumi, i cereali integrali e la frutta e la verdura non trasformate. Al loro interno si trovano infatti vitamine A ed E, antiossidanti e zinco. Per sostituire la pasta, il pane e il riso bianco puoi introdurre nella dieta la quinoa, il riso integrale e il pane di farina integrale o di altra farina poco lavorata.

Ridurre lo stress

Le vite odierne hanno dei ritmi davvero stancanti, poiché ci si deve giostrare tra lavoro, casa, famiglia, attività sportive e vita sociale. L’essere continuamente di corsa e il vivere per scadenze non aiuta il nostro corpo a stare bene e ad essere sano. Non è più una novità il fatto che lo stress sia causa di numerose malattie e tra queste è compresa anche l’acne.

Una condizione perenne di ansia può predisporre il corpo alla malattia e può aggravarla nel momento in cui è già in atto. Non è certo possibile vivere senza lavorare o senza prendersi cura della propria famiglia, tuttavia è importante dedicare dei momenti a se stessi per staccare la spina.

Sono diverse le attività che possono aiutarti a ridurre lo stress come camminare, stare all’aria aperta, leggere un libro, praticare yoga, fare meditazione, prendersi cura del giardino, suonare uno strumento musicale. Può trattarsi di qualsiasi cosa, purché ti aiuti a rilassarti.

Come scegliere i prodotti per curare l’acne

Oltre a queste sane abitudini che abbiamo appena elencato, è importante utilizzare prodotti per la pelle acneica. Questi sono studiati per regolare la produzione di sebo, per alleviare l’infiammazione e per smorzare rossore e prurito tipici della malattia.

I giusti prodotti possono aiutarti a eliminare l’acne definitivamente, lasciando la pelle idratata, morbida e pulita come non la vedevi da tempo.

Perché scegliere i nostri prodotti per curare la pelle acneica

I prodotti per la pelle acneica creati nei nostri laboratori sono naturali e al 100% bio. Contengono anche CBD, una sostanza naturale utilizzata nella medicina alternativa da migliaia di anni per la cura di innumerevoli malattie. Gli studi clinici realizzati sui nostri prodotti hanno dimostrato la loro efficacia anche su pelli affette da disturbi specifici, come nel caso dell’acne. In particolare, è stato effettuato uno studio dell’effetto e delle proprietà cosmetiche di ciascun prodotto mediante valutazioni e analisi strumentali eseguite da professionisti sotto la supervisione medica e mediante autovalutazioni eseguite da consumatori. L’acne non è un disturbo da sottovalutare poiché può essere curato introducendo delle corrette abitudini e utilizzando dei prodotti pensati per la sua cura.

Per ulteriori informazioni sulla pelle acneica, visita queste pagine:

iscriviti alla newsletter

Ricevi il 10% di sconto sul primo ordine

Iscrivendoti alla nostra newsletter riceverai un codice di benvenuto che ti garantirà il 10% di sconto sul tuo primo ordine! Approfittane e testa subito i nostri cosmetici naturali e bio. 
heartcartmagnifiercrosschevron-downchevron-left