Come si deterge il viso? Lavarsi sotto la doccia è sufficiente per una corretta pulizia del viso? Quali sono i cosmetici naturali più efficaci per detergere la pelle?

La detersione del viso è un processo molto delicato che alcune persone tendono a limitare al solo lavaggio con acqua e sapone o alle salviette struccanti. Per avere cura della pelle, tuttavia, è essenziale sapere come detergere il viso in modo naturale, così da prevenire la comparsa delle rughe, le irritazioni e la formazione di impurità, come brufoli e punti neri.

Ogni giorno, sul tuo viso si accumulano grasso cutaneo, smog, sporcizia e residui di make up, che pian piano vanno ad alterare i normali processi fisiologici della pelle. A causa di una beauty routine sbagliata, la pelle può apparire spenta e opaca, ed essere particolarmente esposta ad un invecchiamento precoce. Per evitare che questo accada, l’unico rimedio è quello di dedicare del tempo alla skin care quotidiana, prestando la giusta attenzione alle fasi della detersione.

Le fasi? Non basta detergere il viso con il latte detergente?

In questo caso la risposta è no. Il latte detergente è il prodotto cosmetico più importante per detergere il viso a fondo, ma la sua azione deve essere favorita da altri passaggi, che vengono prima e dopo. In primis, il volto, il collo e la mani vanno lavati accuratamente per eliminare i batteri e sporcizia superficiali.

Dopo la detersione, il lavoro va perfezionato, con l’applicazione dello scrub, l’uso del tonico e l’idratazione.

Insomma, si tratta di un procedimento complesso che richiede qualche minuto ogni giorno, ma che migliora l’aspetto della pelle, mantenendola bella più a lungo. 

Vediamo come si deterge il viso con i cosmetici naturali e quali sono i segreti di una corretta detersione.

come detergere il viso in modo naturale

L’importanza della detersione quotidiana

Con il passare delle ore, sulla pelle del viso tendono a depositarsi la polvere, lo smog e le impurità con cui vieni a contatto quotidianamente; a queste vanno ad aggiungersi le cellule morte e il sebo che la cute secerne in maniera fisiologica. L’accumulo di queste sostanze, a lungo andare, può portare all’occlusione dei pori cutanei, provocando la formazione di punti neri, brufoli, grani di miglio e punti bianchi.

Le impurità, inoltre, vanno a danneggiare la compattezza della cute e il suo incarnato, favorendo la perdita di elasticità e la formazione dei segni del tempo. L’igiene quotidiana del viso, quindi, è un’abitudine essenziale per mantenere la cute elastica, giovane e luminosa.

In genere, sia la mattina che la sera prima di addormentarsi, bisognerebbe dedicare un po’ di tempo alla detersione del viso.

  • La pulizia del viso mattutina serve per eliminare la polvere e il sebo in eccesso che viene prodotto nella notte; durante il sonno, infatti, la pelle tende a rigenerarsi velocemente, provocando una sovrapproduzione di materiale sebaceo.
  • La pulizia del viso serale, invece, deterge la pelle in profondità per rimuovere lo strato di sporcizia che viene a formarsi durante il giorno a causa del trucco, della polvere e degli agenti inquinanti.  

Dunque, la corretta detersione del viso non ha semplicemente la funzione di pulire la cute ed eliminare le impurità, ma il suo scopo fondamentale è quello di garantire la corretta traspirazione dei pori e mantenere il tuo aspetto sano e curato.

Eseguire la pulizia ogni giorno, mattina e sera, con un detergente viso adatto, quindi è un gesto importante affinché la pelle risulti pulita e priva di impurità. Inoltre, si tratta di un investimento sulla bellezza del volto, poiché favorisce l'elasticità delle pelle e aiuta a prevenire la comparsa di rughe

Per prima cosa devi acquistare un detergente naturale e una crema viso naturale

La detersione del viso è un gesto molto semplice che, molte volte, viene sottovalutato e affidato a prodotti scadenti o, peggio, dannosi per la cute. Nei detergenti tradizionali, così come nelle creme idratanti, le aziende non rinunciano ad utilizzare ingredienti potenzialmente nocivi - i derivati della lavorazione del petrolio, i solfiti, la formaldeide, i parabeni e i siliconi - che migliorano l’aspetto della cute sul momento, ma mettono a rischio il benessere dell’intero organismo. Molte sostanze di uso comune, infatti, irritano l’epidermide e provocano allergie cutanee, mentre altre sono addirittura considerate cancerogene.

I profumi sono tra le sostanze più incriminate a causa della presenza di ftalati; questi ultimi, infatti, possono contenere interferenti endocrini, influire sullo sviluppo e mettere a rischio la fertilità maschile.

Negli ultimi anni, la cosmesi naturale si è evoluta in maniera enorme, portando alla creazione di prodotti a base di estratti naturali dalle proprietà straordinarie, pari, se non superiori, rispetto ai cosmetici tradizionali. Alcuni principi attivi vegetali, come l’olio di cocco, l’olio di mandorle dolci o l’olio di semi di lino, hanno conquistato il mondo della cosmesi naturale per le loro proprietà emollienti, idratanti e nutritive. E questo discorso può essere esteso a molte altre componenti di origine naturale, che apportano benefici al volto, senza intaccare minimamente la salute dell’organismo.

Noi di PlantaDea abbiamo deciso di dar vita ad un’intera linea di cosmetici naturali, sfruttando i preziosi principi attivi di origine naturale per migliorare la salute della pelle.

Alla pulizia del viso abbiamo destinato due prodotti:

  • Latte detergente viso naturale per pelli secche e delicate
    Latte detergente viso bio per pelle secca e delicata
    34,90
  • Gel detergente viso naturale per pelli acneiche
    Gel detergente viso bio per pelle acneica
    34,90

La detersione va sempre seguita da una profonda idratazione, necessaria per ristabilire il film protettivo della cute. Anche in questo caso, è consigliabile ricorrere a cosmetici naturali, come la nostra crema viso naturale disponibile in due diverse formulazioni:

  • Crema viso naturale per pelli secche e delicate
    Crema viso bio per pelle secca e delicata
    39,90
  • Crema viso naturale per pelle acneica e grassa
    Crema viso bio per pelle acneica e grassa
    44,90

Ricorda, devi eseguire questi passaggi per detergere correttamente il tuo viso

Come si esegue la pulizia del viso quotidiana? Non è sufficiente lavare il viso con acqua calda e sapone?

Per avere cura della pelle non è assolutamente consigliato sciacquarsi sotto la doccia o utilizzare un qualsiasi sapone.

Sebbene questi gesti siano molto comuni ed eliminino lo sporco accumulato durante il giorno, per detergere il viso in profondità senza danneggiare l’epidermide, bisogna utilizzare un latte detergente delicato e seguire una serie di passaggi ben precisi.

Il lavaggio delle mani e del viso sono solamente il primo step da eseguire, per poi passare alla detersione vera e propria. Chi utilizza il make up, in genere, ha bisogno di passare più volte il latte detergente, soprattutto nel caso in cui i trucchi utilizzati non siano naturali.

Successivamente, si può ricorrere all’esfoliante e rivitalizzare la pelle con un tonico; quest’ultimo è necessario per chiudere i pori e riequilibrare il pH della pelle.

La pulizia del viso va sempre conclusa con l'applicazione della crema idratante, per favorire l’idratazione della pelle.

In ogni caso, i cosmetici per detergere il viso in modo naturale vanno sempre scelti a seconda del tipo di pelle:

  • per la pelle grassa è meglio optare per prodotti formulati con sostanze seboregolatrici e purificanti, come l’ortica o il salice bianco;
  • per la pelle secca e delicata sono più indicate sostanze dalle proprietà lenitive, come l’olio di cocco, l’olio di mandorle dolci o la calendula. 

Impariamo i passaggi per pulire il viso in modo naturale.

Lava le mani e il tuo viso

Quando ci si dedica alla cura del corpo è necessario prestare la massima attenzione all’igiene delle mani, che vanno lavate accuratamente prima di passare alla pulizia del viso.

La prima cosa da fare è lavare il viso con acqua tiepida, così da eliminare lo sporco superficiale. Per asciugare la pelle, basta tamponare il volto con un asciugamano morbido, senza sfregare.

La temperatura dell’acqua è un elemento molto importante da gestire, poiché l’acqua bollente peggiora la secchezza della pelle, mentre l’acqua fredda chiude i pori e non permette una detersione profonda.

Pulisci il viso con il detergente

Dopo aver sciacquato il viso, si passa alla detersione, la parte principale della cura delle pelle quotidiana.

A seconda della tipologia di pelle e del prodotto scelto per il trattamento, la pulizia del viso si organizza in due modi diversi:

  • per le pelli secche e disidratate, si versa una piccola quantità di latte detergente delicato su un batuffolo di cotone. Il cotone si passa pian piano sulla pelle, insistendo sul mento, ai lati del naso e sulla fronte; è importante non dimenticare di passare il detergente sul collo e sul décolleté. Questo prodotto non va risciacquato.
  • Il gel detergente per pelli acneiche si applica direttamente sulla pelle umida, in modo che si formi una sorta di emulsione. Dopodiché è necessario lavare il viso con acqua tiepida e asciugare delicatamente.

In entrambi i casi, la pulizia va eseguita sia la mattina che la sera.

Esfolia la pelle con uno scrub naturale ma attenzione all’utilizzo

La pelle del viso svolge una funzione autoriparatrice essenziale e si rigenera costantemente in maniera autonoma; la notte al riposo è il momento in cui questo processo è più intenso.

Tuttavia, proprio, la produzione di nuove cellule, provoca l’accumulo di cellule morte sullo strato superficiale della pelle, rendendo la cute più spessa e spenta.

Per restituire al volto la sua naturale luminosità è importante prendere l’abitudine di utilizzare un esfoliante, almeno un paio di volte a settimana.

L’applicazione dello scrub o della nostra maschera per pelli acneiche e impure permette non solo di eliminare le cellule morte ma, grazie all'esfoliazione si rimuovono anche gli accumuli di sebo, smog e impurità che non vanno via con la pulizia del viso quotidiana.

  • Maschera viso naturale per pelle acneica
    Maschera viso bio per pelle acneica
    44,90

Per non danneggiare la pelle, irritarla o assottigliarla eccessivamente, i prodotti esfolianti andrebbero applicati con parsimonia ed estrema delicatezza. In generale, basta usare lo scrub due/ massimo tre volte alla settimana affinché la tua pelle sia liscia, luminosa e compatta.

Affinché sia realmente efficace, lo scrub va steso con un leggero massaggio dopo aver lavato il viso. Il consiglio è quello di spalmare il prodotto sul volto, applicandolo con i polpastrelli; è importante insistere sulle zone più grasse, prima di risciacquare il prodotto con acqua tiepida.

L’esfoliazione è un processo piuttosto stressante per la cute che, successivamente, va curata con una crema lenitiva, e protetta dal freddo e dai raggi solari.

Utilizza un tonico per il viso

Un altro step indispensabile nella beauty routine viso è l’applicazione del tonico viso. Grazie a questa sostanza a base acquosa si vanno ad eliminare completamente i residui di impurità che non sono stati rimossi dal detergente viso, e si ripristina il pH della pelle.

Per mettere il tonico ci si può aiutare con un dischetto in cotone, sul quale puoi versare qualche goccia di prodotto. Il dischetto non va utilizzato in maniera rapida e sfregato sul volto, ma il tonico va tamponato pian piano sul décolleté e sul viso in modo che il prodotto venga assorbito dall’epidermide. Il tonico è una sostanza che purifica la pelle, stimola il benessere della pelle e aiuta a contrastare la comparsa dei pori.

Anche per il tonico vale lo stesso discorso che è stato fatto per il latte detergente: ogni tipo di pelle ha necessità differenti e, di conseguenza, ha bisogno di essere trattata con un cosmetico appropriato.

Idrata e nutri il tuo viso con una crema giorno e notte altamente idratante e delicata

Dopo una pulizia profonda, il tuo viso ha bisogno di essere coccolato e idratato con una crema viso naturale per pelli secche. Questo è l’ultimo passaggio della skin care viso ed è quello fondamentale per nutrire e proteggere la pelle in modo naturale, e prepararla ad affrontare gli impegni successivi.

Ma come si idrata correttamente la pelle?

Grazie ai trattamenti precedenti, la pelle è perfettamente pulita e i pori sono aperti e pronti a ricevere il giusto nutrimento, per apparire più luminosa, elastica e dal colorito uniforme. A seconda del tipo di pelle, è necessario valutare la crema trattamento giorno o la crema trattamento notte più adatta.

Le pelli secche, ad esempio, richiedono una maggiore idratazione, per cui bisogna optare per prodotti dalle proprietà emollienti, lenitivi e idratanti, come l’olio di mandorle dolci, il burro di karitè, la calendula, la camomilla e l’olio di semi di borragine.

Noi di PlantaDea abbiamo formulato una crema viso specifica per le pelli secche e delicate, a base dei migliori prodotti naturali per idratare la pelle in profondità.

Il CBD, l’achillea, la calendula, l’olio di semi di lino e i tocoferoli sono solamente alcuni dei principi attivi che contiene, rispettosi della cute e in grado di alleviare le infiammazioni, lenire i rossori e nutrire la pelle.

Il CBD ha proprietà lenitive, emollienti, antinfiammatorie e idratanti; la calendula è una pianta dalle potenti proprietà antibatteriche e immunostimolanti; i semi di lino vengono considerati antirughe naturali perché nutrono efficacemente e stimolano il ricambio cellulare.

La crema viso per pelli acneiche e grasse, invece, è importante che contenga principi attivi dalle proprietà antinfiammatorie, seboriequilibranti e lenitive, come l’olio di semi di mirtillo, l’ortica o l’olio di jojoba.

L’olio di semi di mirtillo è un antiossidante naturale che sfiamma la cute e la idrata; l’ortica è una pianta spontanea dalle proprietà antinfiammatorie e lenitive, validissima in caso di eczemi e acne; l’olio di jojoba lascia la pelle liscia e morbida.    

Altri consigli utili per l’idratazione corretta del viso

Fino ad ora abbiamo visto come detergere il viso in modo naturale, ma per avere il viso idratato e luminoso ogni giorno vogliamo darti qualche altro piccolo consiglio.

Per migliorare l’efficacia della pulizia del viso senza aggredire la pelle, prima di utilizzare il latte detergente, puoi massaggiare il viso con un olio emolliente (vanno benissimo sia l’olio d’oliva che l’olio di mandorle). In questo modo, le impurità tendono ad ammorbidirsi e con la detersione possono essere rimosse più facilmente.

Quando la pelle appare particolarmente secca e disidrata, si può arricchire la crema idratante con qualche goccia di olio viso e corpo naturale, formulato proprio per nutrire e proteggere la pelle stanca e stressata. Grazie al suo blend di attivi, è indicato anche per essere utilizzato da solo, sulle piccole rughe o sugli zigomi, dove la pelle è più esposta al freddo e agli agenti esterni.

  • Olio viso e corpo naturale e bio PlantaDea pellli secche e delicate affette da psoriasi
    Olio viso e corpo bio per pelle secca e delicata
    44,90

Lavare il viso è un gesto essenziale della skin care quotidiana che va ripetuto non solo al mattino o alla sera, ma anche dopo abbondanti sudate. Le particelle di sudore, infatti, contengono le sostanze che elimina l’organismo e non vanno di certo mantenute sulla pelle del viso.

Se hai l’abitudine di toccarti la bocca, il naso, la fronte o gli zigomi continuamente, ricorda che non si tratta di un gesto troppo salutare per la tua epidermide: sulle mani si annidano batteri e sporcizia che, toccando il viso, vanno a depositarsi sulla cute. Prima di toccare il volto, quindi, è sempre consigliabile sciacquare le mani a fondo, con un sapone battericida.

Un ultimo consiglio sempre valido è quello di stendere la crema solare ogni mattina, così da proteggere l’epidermide dai raggi UV ed evitare la comparsa di macchie cutanee.

Per il resto, c’è da dire che la pelle comunica perfettamente le necessità che ha, per cui basta osservarsi per intervenire al meglio.

Qual è la temperatura dell’acqua ideale durante l’idratazione del viso?

La temperatura dell’acqua ricopre un ruolo determinante nella detersione della pelle. Per lavare il viso l’acqua non deve essere né troppo calda né troppo fredda, ma tiepida; con l’acqua calda, infatti, la cute tende ad assottigliarsi e si elimina lo strato protettivo che la ricopre; l’acqua fredda, invece, non favorisce l’apertura dei pori e, di conseguenza, non rende possibile eliminare le impurità completamente.

Come si usa correttamente il detergente per il viso?

Un dubbio che molte persone hanno durante la pulizia del viso è quale sia la quantità giusta di latte detergente per detergere la cute. In questo caso non è possibile stabilire un dosaggio preciso, ma sta a te valutare quanto è sporca la pelle.

Se quando detergi il viso lo senti particolarmente grasso o è stato esposto più del solito alla polvere e allo smog, puoi aumentare il dosaggio effettuando un doppio passaggio; mentre, in condizioni normali, basta una piccola noce di latte detergente.

Per aprire i pori, bisogna stendere il latte detergente con un massaggio leggero, in modo che la pelle si ammorbidisca e la pulizia sia veramente accurata. In genere, si utilizza un dischetto di cotone, o una spugnetta apposita, in modo che durante il passaggio porti via le impurità.

Per comodità è meglio partire dal naso, salire con il cotone sulla fronte, pulire sopra l’arcata sopraccigliare e scendere sugli zigomi, passando per le tempie. Dalle guance, infine, si giunge al mento, muovendo il dischetto in senso circolare.  

Dovresti usare l’acqua micellare o l’acqua del tuo rubinetto?

Da qualche anno a questa parte non si fa che parlare di acqua micellare come se fosse un composto miracoloso per la pelle. In realtà, è un prodotto benefico ma di certo non fa miracoli.

Si tratta semplicemente di una miscela di acqua e sfere tensioattive (micelle) in grado di catturare la sporcizia, il sebo e i residui di trucco sul viso. La soluzione, a base di tensioattivi, dunque, attrae lo sporco e pulisce la pelle, ma non va assolutamente considerata un’alternativa all’acqua o alla normale detersione.

Sebbene molti marchi la sponsorizzino come un soluzione detergente che non ha bisogno di essere sciacquata, non è così. Molte delle sostanze contenute nell’acqua micellare sono schiumogene e detergenti, per cui vanno rimosse affinché la pelle sia pulita.

In sintesi, quindi, non è possibile fare un aut aut, ma l’acqua micellare va sempre seguita dal normale risciacquo con l’acqua del rubinetto.

Le salviette per il viso devo bannarle?

Ebbene sì, le salviette viso sono il male per la pelle, o quasi. Sebbene siano assolutamente pratiche e veloci, soprattutto quando si è particolarmente stanchi, le salviette viso non vanno utilizzate regolarmente e non possono essere considerate un sostituto del latte detergente.

La prima cosa da considerare è che le salviette sono cariche di alcool e tensioattivi per rimuovere efficacemente il make up. Queste sostanze sono fortemente irritanti per la pelle e causano arrossamenti, per cui non vanno assolutamente lasciate senza risciacquo. Il movimento meccanico associato all’uso delle salviette, inoltre, può indebolire la pelle - in particolare nella zona del contorno occhi - favorendo l’invecchiamento precoce del viso.

Nonostante l’uso delle salviette struccanti faccia apparire il volto pulito, in realtà, la pulizia è solamente superficiale. Le salviette non rimuovono a fondo le impurità e nemmeno i batteri, che rimangono sulla cute e vengono spostati da un punto all’altro. Chi delega alle salviette la pulizia del viso serale non immagina nemmeno che, strofinandosi sul cuscino, i batteri si depositino su altre zone del viso, aumentando il rischio di irritazioni, accumuli di sporcizia e gonfiori.

Questa detersione fittizia, poi, rende inefficace l’applicazione della crema che non riesce a penetrare all’interno dei pori, predisponendo il volto alla comparsa di brufoli, comedoni e punti neri. Va da sé, che la mancanza di un’idratazione profonda, a lungo andare, non fa altro che favorire l’invecchiamento della cute, lasciando campo libero alle rughe e alle macchie solari.

Dunque, ben venga la praticità delle salviette struccanti, ma veramente in caso di estremo bisogno.

Attenta/o con l'esfoliazione

L'esfoliazione è un passaggio importante della pulizia del viso, in cui si eliminano le cellule morte e le impurità dallo strato più esterno dell’epidermide. Questo favorisce la rigenerazione delle cellule e migliora notevolmente l’aspetto della cute.

Non tutti sanno che, per natura, la nostra pelle cambia fino a 40 mila cellule al minuto, una quantità straordinaria che a volte subisce rallentamenti a causa di fattori interni ed esterni. L’accumulo di cellule morte sullo strato superiore della pelle rallenta il ricambio cellulare, con ripercussioni sull’estetica del volto. Trascurando l’igiene profonda del viso, quindi, l'aspetto della pelle si spegne, peggiorando la texture del volto.

Dunque, l'esfoliazione è essenziale per liberare i pori e favorire la rigenerazione dei tessuti, ma può avere delle conseguenze negative, e va fatta con moderazione. In genere, è consigliabile fare lo scrub massimo due/ tre volte alla settimana ma questo dipende dal tipo di pelle. Per la pelle secca, è sufficiente uno scrub settimanale, per non irritare ulteriormente il volto e provocare lesioni cutanee. Per le pelli mature, miste, acneiche o grasse, invece, si va dalle due alle tre esfoliazioni settimanali.

In ogni caso, se detergi il viso più spesso non esagerare con la durata dell’esfoliazione e valuta le necessità della tua pelle. Ogni esfoliazione deve essere seguita da un’idratazione profonda, sia per ripristinare la barriera cutanea che per sfruttare il momento in cui i pori sono più dilatati.

Quante volte al giorno devi lavarti il viso?

Fino ad ora abbiamo parlato dell’importanza di una corretta pulizia del viso e di come detergere il viso in modo naturale, ma questo non significa che si debba eccedere con i lavaggi. Secondo i dermatologi, a seconda del proprio stile di vita, il viso andrebbe lavato massimo due o tre volte al dì, ossia la mattina, la sera e dopo un eventuale sudata.

La pulizia del viso mattutina è necessaria per eliminare le cellule morte e il sebo accumulato durante la notte, ma non è necessario che sia estremamente accurata. In seguito alla detersione, è fondamentale applicare la crema giorno e la crema solare perché la pelle risponda meglio alle sollecitazioni esterne.

La sera è il momento in cui si dovrebbe prestare più attenzione alla cute, andando ad eliminare la polvere e il make up accumulati durante la giornata. È proprio il momento in cui ci si deve coricare quello che richiede una maggior cura, poiché la pelle appare più sporca, stanca e affaticata.

In alcuni casi, il viso può richiedere un lavaggio ulteriore, magari in seguito allo sport, all’esposizione alla polvere o alla salsedine.

La detersione quotidiana del viso non dovrebbe superare le tre volte, oltre le quali la pelle potrebbe irritarsi, apparire più spenta e disidratata. Il lavaggio, infatti, indebolisce il film cutaneo, provocando la perdita di lipidi e di liquidi. Per prendersi cura del viso in modo naturale non è importante solo pulire e detergere la pelle, ma è fondamentale imparare a cogliere i messaggi che ci lancia.

Iscriviti alla nostra newsletter. 

Ricevi promozioni esclusive riservate ai membri della newsletter
Condividi su:
Condividi:

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

heartenvelopeeyeuseruserscartbullhornmagnifiercrosschevron-leftchevron-right